L’anticapitalismo molecolare dell'economia associativa per ripartire

Oggi che questa crisi ha messo sotto gli occhi di tutti i limiti strutturali del modello capitalista, togliendo spazi e alibi ad ogni politica economica che tiri solo a campare, non si dovrebbe esitare oltre nel mettere le potenzialità dell’economia nonprofit al centro di un processo di ridisegno complessivo del modello di sviluppo del Paese. 

L’impresa sociale merita una revisione completa

Continua carsica la discussione sullo status dell’impresa sociale. L’ultima occasione è stata fornita dalla presentazione di una proposta emendativa della legge che regolamenta la materia, il decreto 155 del 2006. La norma non è passata e forse è una fortuna. Ci sarà più tempo a disposizione per trattarne meglio i diversi profili che non convincono.

Finanza d'impatto: tutti la vogliono. Ma c'è davvero da fidarsi?

Si parla molto di finanza d’impatto, o impact finance, come quegli investimenti mossi dalla “intenzione di generare risultati misurabili, di tipo sociale e ambientale, insieme ad un ritorno di tipo finanziario” (thegiin.org). Per qualcuno si tratta del volano decisivo per l'innovazione sociale, per altri del tentativo subdolo della grande finanza di appropriarsi di mercati che dovrebbero essere pubblici, dal welfare alle energie.